Ricetta Ragù napoletano di Antonino Cannavacciuolo

Ragù napoletano (il mio)

Le rubriche del sabato

Oggi voglio cucinare
assieme a voi

Ricette & News / Ricette

Ingredienti per 4 persone

500 g di costine di maiale
1 cipolla bianca
1 kg di pomodori San Marzano pelati
1 peperoncino
1 foglia di alloro
100 ml di vino rosso
Olio extra vergine di oliva
sale
pepe


Voglio raccontarvi di quelle domeniche mattina, quando a svegliarmi era il profumo del ragù di mamma. Un profumo che non scorderò mai! Oggi voglio condividere questo splendido ricordo assieme a voi…

Sono molte le versioni del ragù napoletano, qualcuno lo prepara con la cotenna del maiale, qualcuno con la carne di manzo, qualcuno con le braciole.

La mia versione preferita è con le costine di maiale.


Preparazione
Pulite le costine di maiale e tagliatele nel senso dell’osso, cospargetele di sale e pepe e lasciatele marinare per una decina di minuti. Soffriggetele in una pentola capiente con un filo d’olio, fino a ottenere una crosticina dorata, quindi unite la cipolla tagliata molto sottile e il peperoncino (se non amate il peperoncino potete non metterlo).

Fate appassire, sfumate con il vino rosso e non appena l’alcol sarà evaporato coprite tutti gli ingredienti con i pomodori pelati.

Cuocete il tutto a fuoco lento per almeno 5 ore.

A metà cottura unite la foglia d’alloro e a cottura ultimata staccate la carne dall’osso.

Questa è la base del ragù che potrà essere utilizzata per le diverse preparazioni.

Il mio consiglio
Questa variante di ragù è una versione più semplice e meno ricca di quella tradizionale e alleggerisce questo piatto impegnativo. Il ragù può essere una base per condire la pasta, come paccheri e maccheroni!

Uagliù ricordate che la scarpetta è obbligatoria!